Arredamento negozio: quanto conta il colore?
orologi di lusso
Quali sono gli orologi di lusso?
11 Ottobre 2017
eventi NoloVetrine
Il calendario degli eventi NoloVetrine
17 Ottobre 2017

Arredamento negozio: quanto conta il colore?

arredamento negozio

arredamento negozio

Nella fase di progettazione, è opportuno prestare adeguata attenzione importanza all’arredamento del negozio, un elemento che difatti può influenzare sulla possibilità che un cliente possa tornare ad acquistare da noi. Non bisognerebbe mai dimenticare infatti che la vendita di gioielli e vestiti, tanto per fare degli esempi, dipende in gran parte dal modo di esporli e valorizzarli attraverso l’allestimento di mobili, scaffali e vetrine. Il tutto deve essere sempre strettamente legato alla scelta del colore del negozio che anche in questo caso deve fungere da armonico sfondo ai prodotti in vendita. Dare il giusto tono e la migliore tonalità agli elementi presenti nel salone di vendita significa creare un’atmosfera in linea con le aspettative del cliente. La regola fondamentale da tenere sempre bene a mente è quella che oggi chi entra in un negozio ha l’esigenza di sentirsi guidato anche emotivamente all’acquisto, per sentirsi al centro di un progetto unico e speciale, in cui anche l’arredamento del negozio diventa uno strategico elemento di marketing.

Quali sono i colori giusti per un negozio?

Ogni attività ha una sua precisa identità determinata in larga parte da quelli che sono gli oggetti in vendita. Il fine commerciale impone l’adesione a specifici stili e colori del negozio. Pensiamo ad una gioielleria o ad una boutique, ambienti deputati alla vendita di accessori e merce di maggiore valore, in cui le luci ed i colori di pareti, scaffali e vetrine devono eleganti e raffinate. Esigenza che spesso sfocia nella scelta di un’atmosfera total white. Il target a cui ci si rivolge determina in modo del tutto naturale la scelta dei colori del negozio.
Così, un negozio di abbigliamento per ragazzi ricreerà al suo interno ambienti vivaci fatto di sfumature e contrasti cromatici densi di energia e vitalità. Altresì, un negozio per bambini si doterà di colori più tenui e delicati, mentre arredo e colori più sobri, come ad esempio il beige, saranno dominanti all’interno di un negozio di abbigliamento e accessori per clienti più adulti.

Come dipingere le vetrine di un negozio?

Le vetrine del negozio sono diventate con il passare degli anni un vero e proprio biglietto da visita che ogni esercente consegna all’occhio spesso esigente e talvolta frettoloso dei potenziali clienti. I tempi sono mutati, la curiosità e la voglia di comprare deve essere stimolata non solo attraverso la presentazione di prodotti e offerte particolari, ma anche per mezzo di attività di decorazione delle vetrine. Periodi intensi e unici, come quelli in prossimità delle feste e dei saldi, richiede una approfondita conoscenza delle giuste tecniche sul come allestire una vetrina. Prendiamo come riferimento il Natale: tutti i negozianti scelgono di attirare l’attenzione dei clienti anche per mezzo di scritte e allestimenti particolari che però non devono mai coprire la merce esposta. Tutti i prodotti presenti all’interno delle vetrine di un negozio dovranno avere uno spazio ben definito e la luce dovrà essere organizzata in modo da non lasciare zone d’ombra e non creare fastidiosi riflessi. L’allestimento delle vetrine di un negozio e il ricorso a pitture e colorazioni particolari deve avvenire seguendo quelle che sono le linee di design degli ambienti interni, al fine di creare continuità tra ciò che si intende trasmettere all’esterno e ciò che si è realizzato nel punto vendita.