Che significa visual merchandising?
Nolo Vetrine Homi Milano 2017
Nolo Vetrine a Homi Milano, sponsor di Tutte pazze per il Bijoux
15 Settembre 2017
nolo vetrine vicenza oro
NoloVetrine e VicenzaOro
22 Settembre 2017

Che significa visual merchandising?

visual merchandising

Cos’è il visual merchandising

La capacità e l’arte di incrementare la vendita di prodotti in modo creativo, ragionato ed efficace di un negozio è chiamata visual merchandising. Ogni punto vendita deve saper offrire ai clienti un ambiente positivo ed accogliente, in grado di stimolare la curiosità e la voglia di fare shopping. Un invito all’acquisto che si sviluppa attraverso una esposizione della merce studiata in maniera sì creativa ed originale, ma anche rigorosa, laddove tutto è pensato per mettere in risalto qualità, caratteristiche e vantaggi di ogni singolo prodotto. Compito del visual merchandiser è dunque quello di creare spazi appropriati all’interno del negozio nonché curare l’allestimento delle vetrine, scegliendo la giusta illuminazione, il posizionamento degli articoli disponibili, la collocazione dei manichini, degli scaffali, degli arredi: tutti elementi che possono contribuire alla visibilità delle merci e, di conseguenza, al piacere di fare shopping.

Le tecniche di visual merchandising

Creatività e velocità di pensiero costituiscono due degli elementi più importanti della diverse e più importanti tecniche di visual merchandising. La creatività serve per procedere all’allestimento di vetrine e corner visivi attraenti, dove i diversi prodotti in vendita, le ultime novità e le grandi occasioni, trovano il giusto risalto e la migliore collocazione. La velocità di pensiero altresì permette di avere una finestra sempre aperta e in continua evoluzione sull’esterno. L’obiettivo commerciale delle diverse tecniche di visual merchandising è quello di incontrare quotidianamente l’attenzione, la curiosità e la necessità dei clienti, attratti dalle caratteristiche e dai vantaggi dei prodotti in esposizione e disponibili all’interno di un negozio di abbigliamento o di una gioielleria, tanto per citare degli esempi più comuni. Fondamentale sarà dunque conoscere le tendenze del momento e avere uno sguardo sempre allenato al bello, in modo da saper ispirare e stimolare la fantasia e le richieste di tutti i potenziali acquirenti.

Come presentare la merce in vetrina

Creare il look di un negozio è un lavoro certamente affascinante ma che richiede un alto senso di responsabilità e professionalità, per questo va necessariamente affidato a veri esperti del settore, capaci di allestire una vetrina seguendo quelle che sono le indicazioni, le esigenze ed i desideri del committente. Il risultato finale deve essere un impatto emozionale, e non solo commerciale, con il pubblico, una comunicazione di successo basata anche sulla interpretazione del design e dello stile del negozio. Design e stile determinato non solo dalla capacità di allestire una vetrina ma anche dalla scelta di arredi, banchi ed espositori che posizionati all’interno del punto vendita consentono ai clienti di visualizzare con maggiore attenzione e facilità tutti i prodotti disponibili.