Come allestire un vetrina di oggettistica
illuminazione in gioielleria
Illuminazione in gioielleria: quale scegliere?
3 Ottobre 2017
diamanti più preziosi
I 5 diamanti più preziosi di sempre
10 Ottobre 2017

Come allestire un vetrina di oggettistica

come allestire una vetrina

come allestire una vetrina

Recenti ricerche hanno confermato un dato importante ma spesso sottovalutato dagli stessi addetti ai lavori: le vetrine rappresentano il luogo più importante del negozio e svolgono un ruolo decisivo nelle strategie di vendita, pertanto in periodi di promozioni ed eventi stagionali è sempre bene avere le idee chiare su come allestire una vetrina. Una peculiarità che riguarda soprattutto, ma non solo, i negozi di oggettistica, le cui vetrine devono saper esprimere e comunicare la grande varietà di oggetti disponibili in modo originale. A riguardo, una tecnica di allestimento molto diffusa è quella piramidale, dove al centro dell’attenzione del potenziale cliente finisce il prodotto o il messaggio più importante, per poi diffondersi fino al resto della merce esposta.

Allestimento vetrine, errori da evitare

Le vetrine del negozio sono parte integrante della presentazione di un marchio, di una idea, e partecipano alla cosiddetta prima impressione, quella che nell’80% dei casi spinge il cliente ad entrare – e comprare – nel nostro punto vendita.
Il primo errore da evitare nell’allestimento vetrine è quello di occupare con scritte e messaggi il campo visivo del cliente. Troppe informazioni tolgono spazio agli oggetti esposti e soprattutto non saranno mai totalmente assorbite dal passante. Promozioni, loghi, orari, annunci spesso non attirano l’attenzione ma piuttosto allontanano il potenziale cliente, il quale preferisce un solo messaggio, chiaro ed invitante.
Altro errore da evitare nell’allestimento vetrine sta nel posizionamento, in altezza, degli oggetti. Un prodotto messo troppo in basso verrà ignorato, troppo in alto resterà invece inosservato. Dunque la collocazione ideale degli oggetti è all’altezza degli occhi del cliente, intorno ai 160 cm.

Vetrine negozi, consigli preziosi

Come detto, il potenziale pubblicitario delle vetrine negozi è enorme, quindi è fondamentale pianificare e progettare in modo dettagliato e professionale anche questo aspetto. Per farlo basterà seguire poche ma preziose regole, ad iniziare dalla illuminazione, il cui ruolo è quello di sottolineare ed evidenziare in modo anche creativo la merce esposta. Strettamente collegato alle luci è la combinazione dei colori, che devono essere sempre bene equilibrati e in armonia con il negozio stesso. Le vetrine dei negozi non devono avere segreti per il consumatore, il quale non deve essere solo catturato, ma anche sorpreso e sollecitato all’acquisto. Per attirare la sua attenzione bisognerà pertanto procedere a continui cambiamenti e modifiche, abbinando il prodotto ad una chiara esposizione dei prezzi. Il movimento e mutamento delle informazioni è da sempre uno stimolo efficace che può essere creato anche tramite l’utilizzo di display a LED, impianti a cui spesso vengono affidati messaggi pubblicitari efficaci e diretti.