Cosa fa l’allestitore fieristico?
Visual merchandising
Visual merchandising, l’importanza dei colori
23 Gennaio 2018
Come allestire una vetrina moderna
Come allestire una vetrina moderna
24 Gennaio 2018

Cosa fa l’allestitore fieristico?

Cosa fa l'allestitore fieristico

Allestimenti fieristici

L’allestitore fieristico è un professionista che viaggia molto e che ha alle spalle un bagaglio di conoscenze decisamente ampio e si contraddistingue per una spiccata capacità di interazione. Quando si posizionano gli allestimenti fieristici è necessario essere in grado di far fronte a qualsiasi tipo di problema o emergenza e risolverli in poco tempo. Il compito dell’allestitore fieristico è quello di realizzare il materiale dello stand, che va progettato accuratamente per fornire un’ottima immagine dell’espositore in fiera. Il suo lavoro inizia generalmente tra i 2 mesi ed i 15 giorni prima dell’evento sino all’iniziativa stessa. Successivamente si interrompe durante la manifestazione (con la possibilità di intervenire per eventuali problematiche) e riprende alla fine dell’evento per smontare lo stand.

Lo stand espositivo

Il compito della progettazione dell’allestimento spetta all’allestitore fieristico. Una volta realizzata la bozza, entra in scena la sua squadra composta di falegnami, tappezzieri, geometri ed architetti. Lo stand espositivo viene realizzato all’interno della struttura della società di allestimento. Durante questo periodo lo staff di manovali lavora a stretto contatto sotto la direzione di architetti e geometri. Il montaggio dello stand espositivo avviene 3 o 4 giorni prima dell’evento, con un vasto impiego di forze anche durante la notte. Lo stesso percorso, però al contrario, si ha alla fine della manifestazione per la fase di smontaggio. Un allestimento fieristico può essere commissionato sia dal singolo espositore che dalle stesse organizzazioni fieristiche.

Allestire uno stand

Il lavoro dell’allestitore fieristico non è affatto facile. Egli deve infatti partire dal concept: prima di progettarlo si deve infatti avere ben in mente l’idea che si vuole comunicare ai visitatori, a seconda degli obiettivi di marketing del committente. Il pubblico dovrà essere coinvolto con tutti i sensi tramite foto, musica, profumi, video, per creare un percorso emozionale in grado di attirare le persone verso il brand. Allestire uno stand non è però sufficiente: si deve anche pensare all’invio di inviti, sia elettronici che cartacei, ad organizzare campagne pubblicitarie, ad incontrare la stampa e ad utilizzare i social network per promuovere la partecipazione all’evento. Infine, per una buona riuscita dell’iniziativa, durante la manifestazione è possibile regalare gadget come reminder verso l’azienda.